Decreto Scuola approvato al Senato

Sulla scuola sono stati tantissimi gli ostacoli, le pressioni, i tentativi di impedire l’affermazione di alcuni principi che con caparbietà il Movimento 5 Stelle è riuscito ad affermare ed esprimere all’interno del Decreto Scuola, che ieri è stato approvato al Senato e che a breve diverrà definitivo dopo il passaggio alla Camera. Uno principio su tutti: la meritocrazia.

Con questo decreto abbiamo raggiunto il risultato straordinario di bandire concorsi per un totale di quasi 80.000 nuovi insegnanti. Abbiamo detto NO ad ogni tipo di sanatoria. Quello dei concorsi è solo uno degli aspetti affrontati da questo decreto.

Le misure approvate sono molte, da quelle per il recupero e l’integrazione degli apprendimenti, a quelle per il ritorno in sicurezza in vista della riapertura delle scuole. Particolare attenzione è stata inoltre dedicata agli alunni con disabilità e all’edilizia scolastica.

Si tratta di impegni precisi e concreti che avevamo assunto davanti al mondo della scuola e che abbiamo mantenuto.

Scroll to top