Insulti razzisti a un bambino di Campobasso

«Metti la mascherina, negro». Questo è l’insulto che un’autista di autobus, a Campobasso, ha rivolto nei confronti di un bambino di soli 10 anni.

L’azienda ha avviato un’indagine interna per fare chiarezza sull’accaduto. Nel caso la vicenda dovesse essere confermata, allora bisognerà prendere dei seri provvedimenti disciplinari nei confronti del responsabile.

Non si possono tollerare simili casi di razzismo.

Le istituzioni in primis devono dare il buon esempio. Bisogna dare la massima priorità alla cultura e al senso civico, per fare in modo che episodi come questi siano solo un triste ricordo.

Insulti razzisti a un bambino di Campobasso.

Scroll to top