Decreto Ristori: 85 milioni per le scuole

La ministra Lucia Azzolina ha firmato il decreto che assegna alle scuole gli 85 milioni di euro previsti dal Decreto Ristori: essi consentiranno di acquistare, a stretto giro, oltre 200 mila nuovi dispositivi e oltre 100 mila connessioni.

Sono stati distribuiti tenendo conto del numero di alunni di ciascun istituto, del maggiore disagio socio-economico e delle aree dove sono meno diffuse le dotazioni digitali.

Secondo la Ragioneria dello Stato questi fondi sono in grado di ”soddisfare l’intero fabbisogno residuo dichiarato dalle scuole”.

Sono risorse a cui si aggiungono altri 3.6 milioni di euro stanziati con decreto apposito firmato dalla Ministra, per un totale di 88.6 milioni con cui vogliamo garantire la connessione e, quindi, la didattica digitale integrata, a studentesse e studenti delle scuole superiori che ne fossero ancora privi.

Se l’emergenza Covid-19 aumenta le disuguaglianze, l’istruzione è l’arma più potente per abbatterle. In un momento complicato come questo, sostenere le scuole significa sostenere il futuro di questo Paese.

Di seguito, la distribuzione regionale degli 85 milioni di euro:

  • Abruzzo 1.884.794,63
  • Basilicata 1.088.222,83
  • Calabria 3.595.958,80
  • Campania 10.644.051,87
  • Emilia Romagna 5.516.393,71
  • Friuli Venezia Giulia 1.597.160,68
  • Lazio 7.330.997,89
  • Liguria 1.825.017,64
  • Lombardia 12.210.621,80
  • Marche 2.286.947,32
  • Molise 481.313,60
  • Piemonte 5.624.162,80
  • Puglia 6.695.778,25
  • Sardegna 2.808.166,38
  • Sicilia 9.097.145,71
  • Toscana 4.833.369,38
  • Umbria 1.269.978,81
  • Veneto 6.209.918,90
Decreto Ristori 85 milioni per le scuole
Scroll to top