Segre al Senato per la fiducia: una grande lezione

“Sì, parto oggi per essere pronta a fare il mio dovere martedì a Palazzo Madama. Contavo di riprendere le mie trasferte a Roma solo una volta vaccinata, ma di fronte a questa situazione ho sentito un richiamo fortissimo, un misto di senso del dovere e di indignazione civile. Ho deciso di dare la mia fiducia al governo. Questa crisi politica improvvisa l’ho trovata del tutto incomprensibile. Non riesco ad accettare che in un tempo così difficile, in cui milioni di italiani stanno facendo enormi sacrifici e guardano con angoscia al futuro, vi siano esponenti politici che non riescono a fare il piccolo sacrificio di mettere un freno a quello che Guicciardini chiamava il particulare”.

Liliana Segre oggi ha impartito una grande lezione a tutti noi. Segre, testimone della Shoah italiana e Senatrice a vita. All’età di 90 anni si è recata al Senato per votare la fiducia a questo governo. In uno dei momenti più bui della storia recente, ha acceso una luce di speranza. A lei vanno il nostro profondo rispetto e autentica ammirazione.

Anche grazie a lei, è stata approvata la fiducia al governo del nostro Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Ora ritorniamo a lavorare per il bene dei cittadini e del nostro Paese.

Scroll to top