Cosa fare dopo la maturità? Se vi piacciono i computer non abbiate dubbi ed iscrivetevi a corsi universitari dove si studia informatica. Vi spiego perché.

Dall’inizio della legislatura, in continuità con la mia professione, mi sto occupando della sicurezza cibernetica nella commissione Scienza e Tecnologia della Delegazione Parlamentare NATO che mi ha permesso di tastare con mano lo stato dell’arte tra gli alleati e i partner.

In più, in Commissione Difesa del Senato ho seguito e spesso redatto tutte le relazioni sui pareri e la risoluzione riguardante l’argomento.Non tutti sanno che l’Italia, negli ultimi 3 anni, ha fatto passi da gigante, ci sono stati enormi progressi sia per quanto riguarda la Difesa con il COR (Centro Operazioni in Rete), sia per quanto riguarda la Sicurezza (con il Perimetro di sicurezza cibernetica e non solo).

In un mondo dove ogni giorno avvengono devastanti attacchi informatici che mettono a rischio la sicurezza e i risparmi dei cittadini, investiremo sempre di più per informare i cittadini su come difendersi e nell’istruzione dei nostri giovani sulle nuove tecnologie. Sull’ultimo punto, già da anni c’è una richiesta continua di informatici, tanto che la maggior parte dei ragazzi che terminano la triennale non accedono alla magistrale poiché vengono intercettati, con ottimi stipendi, dalle grandi aziende.

Abbiamo bisogno, solo in Europa, di oltre 500.000 esperti di informatica. Ed è solo l’inizio, dato che viviamo in un mondo dove siamo e saremo tutti sempre più collegati e dipendenti dal digitale che ci piaccia o meno (e no, non si può tirare il freno a mano, dato che non esiste un freno a mano per il progresso).

Scroll to top