Sigfrido Ranucci: la tutela delle fonti ha un valore

“Questa sentenza del Tar è preoccupante per le motivazioni in cui si spinge il giornalista a svelare le fonti. Io questa sentenza non la rispetto. Piuttosto vado in galera perché c’è una legge che ci tutela, che tutela l’ordine. Ci sono cose che hanno un prezzo e un valore: la libertà di stampa ha un valore, la tutela delle fonti ha un valore”.

Lo ha detto il conduttore di Report Sigfrido Ranucci, nel corso della conferenza stampa nella sede della Fnsi a seguito della sentenza del Tar del Lazio che ha ordinato alla trasmissione della Rai di concedere l’accesso alle fonti utilizzate per realizzare un’inchiesta.

Esprimo la mia totale solidarietà nei confronti di uno dei pochi giornalisti degni di questo nome. Bisogna tutelare le fonti che vogliono rimanere nell’anonimato. Nessuno può costringerle a svelarsi. Perché il rischio è che le persone decidano di non denunciare per paura.

Scroll to top