Mese: Luglio 2021

Sanità molisana: un altro commissario ad acta si dimette

Un altro commissario ad acta si dimette: dice infatti addio Flori Degrassi, nominata quattro mesi fa dal Governo al posto del precedente commissario, il generale Angelo Giustini.

Bronzo alle Olimpiadi per la molisana Centracchio!

È medaglia di bronzo per Maria Centracchio nel judo, categoria -63 kg, alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

La Sardegna continua a bruciare

La Sardegna continua a bruciare. Il governo deve mobilitarsi immediatamente per l’isola, ormai devastata da questo gigantesco rogo.

Ufficiali di completamento: la mia interrogazione per la loro stabilizzazione

Di seguito, la mia interrogazione dedicata agli ufficiali delle forze di completamento. Nel testo si domanda al Ministro della Difesa se abbia intenzione di mettere in atto iniziative volte alla stabilizzazione di questa categoria, ingiustamente precaria dopo anni di servizio prestati presso le nostre Forze armate.

Firmate il referendum per l’abolizione della caccia

La caccia fa parte della storia dell’umanità ed è giusto che resti nella storia: firmate il referendum contro la caccia.

Il dibattito sul ddl Zan evidenzia la pochezza della Destra

L’intervista, da me rilasciata alla redazione di Politica news, sul ddl Zan, oltre che sulle prossime amministrative.

Per un voto siamo riusciti a evitare il rinvio in Commissione del ddl Zan

Oggi, nell’aula del Senato, per un solo voto, siamo riusciti ad evitare che fosse rimandato in commissione il ddl Zan.

Il Rdc ha salvato le persone dalla povertà durante la pandemia

Il Reddito di cittadinanza (Rdc), il Reddito di emergenza e la disoccupazione hanno rappresentato una tutela contro il peggioramento delle condizioni di povertà durante la pandemia.

PNRR, al Sud solo il 10% dei fondi. La nostra interrogazione

Presentata interrogazione parlamentare al Presidente del Consiglio dei ministri e al ministro per il Sud. Le risorse allocate per il Sud, nel Pnrr italiano e nel Fondo Complementare, pare ammontino a 22 miliardi di euro, cioè il 10% del totale.

Salviamo la ragazza condannata in Marocco

È stata arrestata e condannata una ragazza di 25 anni per “vilipendio alla religione”, aggravata dalla “diffusione via social media” e multata anche per 4.700 euro.

Scroll to top