Innovazione tecnologica

È arrivata l’app “IO”

Da sabato, sugli store di Apple e di Google, è finalmente arrivata l’app IO, che è stata testata prima anche da alcuni di noi.

Nota di aggiornamento del DEF 2019

Per il nuovo anno vogliamo un capitolo dedicato all’innovazione tecnologica, che è direttamente collegata a doppio filo con tre ambiti: istruzione, infrastrutture e offerta di servizi digitali da parte della pubblica amministrazione.

Parte SPIN, per le start up del Meridione

Da oggi parte SPIN (Scaleup Program Invitalia Network) il programma promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico volto a far crescere le start up del Sud Italia.

Un ddl per lo sviluppo tecnologico del Paese

Maggiore sviluppo tecnologico, sulla falsariga di altri importanti Paesi europei e non solo, per dotare il nostro Paese di un sistema di innovazione che abbia un impatto non solo in campo militare, ma anche civile.

Intelligenza artificiale e cyber-security

Sono a Singapore, con la Delegazione dell’Assemblea Parlamentare NATO, organismo indipendente dal Patto Atlantico, in cui lavoro nella Commissione Scienze e Tecnologia.

Diritto d’autore: una riforma sbagliata

Ieri il Parlamento europeo ha approvato la riforma del copyright, che dispone nuove regole in materia di diritto d’autore.

Trent’anni dalla nascita del World Wide Web

Esattamente trenta anni fa nasceva il World Wide Web: grazie ad esso miliardi di persone hanno avuto accesso a (praticamente) tutto lo scibile umano, avviandosi verso un nuovo tipo di umanesimo.

In visita al CISAM: per una DARPA italiana

Molto interessante la mia visita presso il CISAM, il Centro Interforze Studi per le Applicazioni Militari di San Piero a Grado, in provincia di Pisa. Il fine vuol essere quello di dare forma a un ente che si occupi di innovazione tecnologica Dual Use, ovvero con applicazione sia nel settore militare che in campo civile.

Una Pubblica Amministrazione a portata di clic

Una Pubblica Amministrazione a portata di clic, che semplifichi la vita dei cittadini per davvero. È il risultato, ambizioso ma raggiungibile, che il governo vuole conseguire con una semplice app per smartphone e tablet, dal nome facile e intuitivo: “IO”.

Scroll to top