Istruzione e beni culturali

3,6 mln. per la connessione nelle scuole superiori

Il nostro Ministro Lucia Azzolina, con un apposito decreto, ha stanziato 3,6 milioni di euro per implementare la connessione e, quindi, la didattica digitale integrata, a studentesse e studenti delle scuole superiori che ne fossero ancora privi.

Scuola e internet: arriva la banda larga

Abbiamo stanziato 273 milioni di euro per portare la banda larga negli istituti. 40,2 milioni di euro andranno al Molise, Marche, Abruzzo e Puglia.

Lettere di un soldato italiano disperso in Russia

Nella piccola e graziosa Roccasicura stiamo raccontando la storia di un contadino strappato dalla sua terra e dai suoi affetti per andare a morire in Russia per una guerra che non capiva (ammesso e non concesso che le guerre si possano capire).

Conferenza di Conte sulla riapertura delle scuole

La conferenza stampa del Presidente Conte sulla riapertura delle scuole.

Supplenze: partono le domande per le graduatorie

Da ieri sono partite le domande per l’inserimento nelle graduatorie provinciali per le supplenze; quelle che servono per coprire i posti che restano vuoti dopo le assunzioni.

Scuola: pronti 236 milioni per libri di testo gratis

236 milioni di euro stanziati per dare libri di testo ai nostri ragazzi. Troppi studenti infatti, ancora oggi, fanno fatica a seguire le lezioni perché la loro infanzia e la loro adolescenza devono fare i conti con le ristrettezze economiche del nucleo familiare.

Decreto Scuola approvato al Senato

Sulla scuola sono stati tantissimi gli ostacoli, le pressioni, i tentativi di impedire l’affermazione di alcuni principi che con caparbietà il Movimento 5 Stelle è riuscito ad affermare ed esprimere all’interno del Decreto Scuola, che ieri è stato approvato al Senato e che a breve diverrà definitivo dopo il passaggio alla Camera. Uno principio su tutti: la meritocrazia.

In risposta a Feltri

Vittorio Feltri: “I meridionali sono esseri inferiori“. Queste parole sono di una gravità inaudita.

Un giorno in Senato

In queste settimane al Senato si sono tenuti due appuntamenti importanti con le scuole vincitrici del concorso “Un Giorno in Senato” e “Testimoni dei Diritti”, destinato agli studenti degli Istituti secondari di secondo grado.

Il Giorno del Ricordo

Oggi celebriamo il Giorno del Ricordo, una ricorrenza che ha lo scopo di conservare e rinnovare “la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Scroll to top