Lavoro e sviluppo

Reddito di emergenza: c’è tempo fino al 30 giugno

Con il Reddito di Emergenza diamo un sostegno concreto a tutte quelle famiglie che a causa del Covid-19 si sono trovate ad affrontare un’emergenza economica di grandi proporzioni.

On line il modulo per i contributi a fondo perduto

Da oggi è possibile scaricare il modulo di richiesta per i contributi a fondo perduto, per imprese e partite iva: le richieste potranno essere presentate da lunedì 15 giugno.

Rilanciamo il Made in Italy

Pronta la nuova strategia per l’internazionalizzazione delle nostre imprese sui mercati esteri, che potranno contare su fondi straordinari, pari a 1,4 miliardi di euro, messi a disposizione dal Governo per dare nuovo slancio al sistema produttivo.

Il Reddito di emergenza è online

È da oggi attivo il servizio per la presentazione delle domande di Reddito di emergenza, misura straordinaria di sostegno al reddito introdotta per supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica causata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Il mio Ddl per lo sviluppo delle aziende artigiane

Il settore dell’artigianato, nel quale convivono realtà profondamente differenti tra loro, tutte accomunate però dalla conclamata competenza tecnica e dalla riconosciuta qualità dei prodotti, rappresenta – come è noto – una straordinaria e soprattutto peculiare ricchezza del nostro Paese; ricchezza che è però, negli ultimi anni, sempre più insidiata dal mutato e mutevole scenario economico, nazionale e globale.

Il Decreto Rilancio

Il testo ufficiale del Decreto Rilancio porta con sé la conferma di molte misure e novità dedicate a imprese, lavoratori e famiglie. La manovra stanzia 55 miliardi e mobilita 100 miliardi di liquidità per le garanzie, di cui 25,6 miliardi per i lavoratori.

Il 4 maggio inizia la Fase 2

Ecco un riassunto, per punti, di quel che succederà il 4 maggio.

Arrivano i bonus da € 600

Come annunciato nei giorni scorsi da oggi il Bonus di € 600 è in erogazione sui conti correnti di oltre 1 milione e 800mila lavoratori autonomi.

Approvato il CuraItalia

Oggi il Senato ha approvato il decreto CuraItalia, che rappresenta una prima, imponente risposta per stendere una rete di protezione intorno alla nostra sanità, alle famiglie, ai lavoratori, alle piccole imprese, ai professionisti.

Subito 5 mld per gli ammortizzatori sociali

Siglato un importante accordo con banche e parti sociali che consentirà a tutti i lavoratori di avere un anticipo della cassa integrazione.

Scroll to top