Lavoro e sviluppo

Smart working: dall’emergenza all’opportunità

Il Coronavirus, con la sua forza dirompente ci ha costretto, nell’emergenza, a sperimentare una nuova modalità di lavoro: lo smart working.

Rilanciamo l’economia col Decreto Semplificazioni

Il Decreto Semplificazioni, appena approvato al Senato, si inserisce nel solco delle altre misure che il Governo ha messo a punto dall’inizio dell’emergenza Coronavirus per consentire all’economia del nostro Paese di rilanciarsi e riprendere a marciare.

Il mio incontro col Presidente dell’INPS Tridico

Ho incontrato il Presidente dell’INPS Pasquale Tridico, col quale abbiamo fatto il punto sull’erogazione delle misure legate all’emergenza Covid-19.

37 milioni di contributi per i piccoli comuni

37 milioni di euro di contributi a fondo perduto per i comuni con meno di mille abitanti, al fine di realizzare interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile.

Tre priorità per superare la crisi

Bisogna superare questa crisi analizzando le nuove problematiche dei cittadini e intervenendo in maniera concreta.

I benefici dello smart working

Oggi su Il Fatto Quotidiano è stato pubblicato un articolo interessante del Dott. Domenico De Masi sullo smart working.

INPS: cassa integrazione più semplice e veloce

Ora la cassa integrazione in deroga verrà pagata direttamente dall’INPS. Un risultato importante, che contribuirà a rendere più semplice e celere l’erogazione delle somme ai lavoratori.

Reddito di emergenza: c’è tempo fino al 30 giugno

Con il Reddito di Emergenza diamo un sostegno concreto a tutte quelle famiglie che a causa del Covid-19 si sono trovate ad affrontare un’emergenza economica di grandi proporzioni.

On line il modulo per i contributi a fondo perduto

Da oggi è possibile scaricare il modulo di richiesta per i contributi a fondo perduto, per imprese e partite iva: le richieste potranno essere presentate da lunedì 15 giugno.

Rilanciamo il Made in Italy

Pronta la nuova strategia per l’internazionalizzazione delle nostre imprese sui mercati esteri, che potranno contare su fondi straordinari, pari a 1,4 miliardi di euro, messi a disposizione dal Governo per dare nuovo slancio al sistema produttivo.

Scroll to top